Home home

04

Dic

2010

Con Windows 8 il controllo della licenza avverrà in cloud?

Nel successore di Microsoft Windows 7 la genuinità del software potrebbe essere verificata attraverso tecnologie cloud.

 

Le notizie relative al successore di Windows 7 sono ancora del tutto frammentarie e la roadmap del prodotto è ancora tutta da definire. Detto ciò, alcune fonti online riportano interessanti novità relative alle modalità di contrasto alla pirateria informatica previste in Windows 8.

Le attuali soluzioni Windows Genuine Advatages potrebbero avere un'importante evoluzione in chiave cloud: la validazione di alcuni file di sistema avverrebbe in cloud e in questo modo il sistema operativo installato sul PC verrà riconosciuto originale o meno. Questo sistema, come riporta Neowin.com, potrebbe essere esteso anche all'aggiornamento del sistema stesso con la diretta conseguenza di eliminare l'eventuale reboot del PC, anche se quest'ultima caratteristica è molto più importante in ambito server.

 

 

Ci si basa su rumors, anticipazioni e indiscrezioni che vanno valutare con molta cautela. Questa notizia non deve però far pensare che un PC per funzionare debba costantemente essere connesso alla rete, infatti il controllo e la validazione del software è un processo che ad oggi viene fatto a intervalli regolari o in presenza di importanti modifiche apportate al sistema stesso.

Potrebbero anche essere previste delle modalità di funzionamento temporanee in attesa di effettuare la validazione online. Il tutto può essere considerato ipotetico ma verosimile, in relazione anche alla distribuzione della rete e al crescente utilizzo di risorse online: un PC privo di connessione ad oggi è difficile da immaginare.

 

Fonte: hwfiles.it

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.