Home home

04

Ott

2010

Microsoft rilascia il nuovo Windows Live Essentials 2011

E' da poche ore disponibile la versione definitiva di Windows Live Essentials 2011. Ecco le principali novità.

 

Microsoft ha reso disponibile la versione definitiva di Windows Live Essentials 2011, una suite di strumenti aggiuntivi per Windows pensati per consentire agli utenti di creare e condividere contenuti multimediali con estrema facilità.

 

 

Rilasciato a titolo gratuito in varie lingue, tra cui anche l'italiano, Windows Live Essentials 2011 mette a disposizione degli utenti le seguenti applicazioni: Photo Gallery, Movie Maker, Messenger, Mesh, Mail, Family Safety, Writer, Messenger Companion, Bing Bar, e l'Outlook Connector Pack.

Proprio come già accaduto con le API DirectX e con Internet Explorer, Microsoft ha deciso anche in questo caso di dare un taglio netto con il passato rendendo Windows Live Essentials 2011 compatibile solo con Windows Vista e Windows 7.

 

 

Tra le principali novità introdotte segnaliamo la nuova funzionalità Photo Fuse presente in Photo Gallery, che permette di combinare in un'unica immagine le parti migliori di una serie scatti multipli. Sempre in Photo Gallery troviamo inoltre anche il Face Recognition, che consente una più immediata organizzazione delle foto ed una migliore integrazione con Flickr, Facebook e Skydrive.

Anche Live Messenger è stato migliorato ed ora dispone della videochat in HD, delle tab per la gestione di conversazioni multiple all'interno di un'unica finestra ed il supporto alla chat di Facebook, funzionalità particolarmente gradita dagli amanti del popolare social network.

Per coloro che intendessero provare il nuovo Windows Live Essentials 2011 è possibile scaricare il file di installazione in lingua italiana a questo indirizzo; ulteriori dettagli riguardo le applicazioni presenti nella suite sono disponibili sempre allo stesso indirizzo.

 

Fonte:                                  punto-informatico.it

{loadposition bannerbasso}

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.