Home

12

Set

2013

Rilascita nuova versione di nLite!
Sembra che nuhi sia tornato e voglia riprendere lo sviluppo di nLite.
 
 
da un post di okram98pive:
 
Bene così, anche se sinceramente spero più in bugfix e supporto di integrazioni dirette che in vere e proprie innovazioni, che andrebbero testate a fondo, e non so quanta gente ci sia ancora intenzionata a fare tutto questo, considerando anche il fatto che i mesi alla fine del supporto di XP sono sempre meno (ok, funziona anche con Windows Server 2003, il cui fine supporto è previsto nel 2015 inoltrato, ma non credo che nessun amministratore di sistema sano di mente userebbe nLite per quel sistema operativo in caso di reinstallazione).
 
 
Dei suggerimenti proposti, tanti sono relativi al supporto per l'integrazione diretta delle patch che nel corso dei mesi si sono rivelate problematiche (non con l'update pack), poi la richiesta per aggiungere il supporto all'integrazione diretta di IE7 (già c'è), IE8 e WMP11. Vedremo cosa si otterrà, tanto gli addon ci sono, fatti finiti e aggiornabili facilmente.
 
L'integrazione dei certificati revocati, assieme a quella dei certificati principali, sarebbe comoda, mi sa che quella arriverà. Per quanto riguarda Flash non so, a codificarla come svcpack basta davvero poco, ma visto che io non sono nuhi, non mi pronuncio :P
 
 
v1.4.9.2
 
 
upd: Deeper file version inspection during integration comparison
Questo è un problema con l'integrazione diretta degli hotfix che contengono file di cui non si verificava la versione, ed è per quello che veniva consigliato anche l'ordinamento per data delle patch aggiunte. In teoria, patch nuova, file nuovo, ma sei poi non è così? Ora nLite fa più controlli in questo senso, nelle sue procedure automatizzate. Nell'update pack queste cose sono sempre state gestire manualmente dal sottoscritto.
 
 
upd: Direct integration support for many more hotfixes, mainly XP (including x64)
Idem come sopra, le patch con file sparsi in cartelle a caso o da rinominare perchè sul cd sono in un nome e nell'update un altro, sono sempre state trattate "a manina". Ben venga però il supporto, perchè l'idea di nLite stesso è l'integrazione dei singoli aggiornamenti, e io ho sempre detto che con l'update pack si poneva una pezza ai limiti del programma, ma non è per l'integrazione di update pack che nLite era nato.
 
 
fix: Internet Explorer 8 direct integration (including x64)
Questa è una cosa gradita, era tutto fermo alla versione RC e mancava davvero poco per il supporto a quella finale. Resta da vedere come sarà gestito il supporto all'integrazione del programma base e dei suoi aggiornamenti, io non ho ancora provato nulla, se avrò del tempo lo farò. Resta ovvio il fatto che gli addon di IE8, ma anche WMP11, ormai sono fatti e ad aggiornali entrambi ci metto davvero poco, una manciata di minuti al massimo, sicuramente molto meno dell'update pack.
 
{loadposition bannerettangoloimmagine}
 
v1.4.9.3
 
 
upd: 7z.exe to 9.20
Vale quanto ho scritto prima, era una cosa da fare, ma a livello pratico il guadagno in termini di spazio per l'update pack è veramente minuscolo, rapportato agli svantaggi.
 
 
upd: Added a warning if ISO creation was skipped
Tutti concordano che il pulsantino di "Crea ISO" è imboscato in mezzo alla maschera dell'interfaccia e il pulsantino "avanti" è là pronto per essere premuto al posto di quello corretto.
 
 
upd: Added a warning about KB2686509 compatibility with tweaks and removals
Questo, se non sbaglio, è l'aggiornamento che fa il controllo sulle tastiere presenti nel sistema. Se si rimuovono con nLite, l'update fallisce. L'updatepack usa un trucchetto per indicare che l'aggiornamento è stato fatto con successo, anche con le tastiere rimosse. Sinceramente, non so cosa è peggio o meglio in questo caso, ma un po' come la schermata per la scelta del browser, una volta che funziona ma non rompe (e non me la ritrovo su WinUpdate ogni volta), per me va bene 
 
 
fix: Direct KB975254 integration for XP Pro
Questa è la patch per l'ftp, e il file in oggetto sul cd si chiama in un modo mentre nell'aggiornamento ha un altro nome. La soluzione è quella di cambiare il nome del file della patch come quello presente sul cd, ma a mano si fa in fretta, in automatico andava codificata, e lo sviluppo era fermo già da tempo. In questo caso si iniziavano a vedere i vantaggi dell'update pack, o anche nel caso di stessi file presenti in due o più patch che non si sostituiscono completamente a vicenda, vedi il caso di shell32.dll che è presenti in 3 update diversi ma di cui si conserva solo la versione più recente.
 
 
upd: Brazilian Portuguese translation
 
 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.